polizia

Frosinone, Aggressione: quarantenne finisce in manette

Nella giornata di ieri  a Frosinone, durante il quotidiano controllo del territorio, giungeva, presso la sala operativa della Questura  la telefonata  di una  signora che, tra singhiozzi e urla, chiedeva aiuto perché la stavano aggredendo, ma  improvvisamente  la comunicazione  si interrompeva . L’operatore in sala immediatamente inviava con urgenza due equipaggi  delle  Volanti presso l’abitazione della anziana vittima, dove trovano il  figlio,  già noto alle forze dell’ordine,  barricato  in un magazzino adiacente alla casa.

La signora disperata  raccontava agli agenti di essere da molto tempo vittima della violenza del  figlio quarantenne tossicodipendente per estorcerle denaro. L’uomo non accennava a desistere dal suo comportamento violento e minaccioso anche in presenza degli agenti che con professionalità istruivano con lui una lunga e paziente trattativa per farlo desistere.

Una volta tranquillizzato  ed   uscito dal magazzino,  l’aggressore veniva trasportato in Questura e  veniva dichiarato in arresto per rapina e maltrattamenti.

Fonte: Questura di Frosinone 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.