Presidente Pignalberi

Nel caso del Presidente Pignalberi un colpo di scena: due remissioni di querele

Una parte offesa fa retromarcia: “State rinviando a giudizio un innocente

La presunta vittima sporge denuncia, facendo iscrivere ancora una volta il leader del Partito Più Italia sul registro degli indagati, ora dichiara: «Io non sono stata truffata, mi hanno indotto, dovevo solamente dire che Pignalberi mi ha truffato per una pratica che gli ho affidato.

5 mesi sono passati, da quando la sua querela era servita per inchiodare il leader al fine di aumentare le accuse.

Forse un conto fatto male, il rimorso di coscienza, ma vada il fatto che nella querela viene riportato che Pignalberi il 14 luglio avrebbe raggirato la signora intorno alle ore 10.30, circostanza falsa poiché Pignalberi il 14 luglio 2021 alle ore 10.30 era sottoposto al fermo di polizia.

Vero che la notizia di arresto del Pignalberi si è appresa il giorno 16 luglio successivamente all’interrogatorio di garanzia, ma la procura non può di certo non sapere che Pignalberi non poteva commettere quel reato. La finta vittima chiede grazia al leader di Più Italia, affinché accetti la remissione di querela.

PIGNALBERI: Non capisco perché tutto ciò, continuo a non comprendere. Accetto la remissione di querela solamente se mi vengono messe nero su bianco le circostanze, le modalità e le persone che hanno spinto la finta vittima a fare un gesto così terribile.

La seconda Vittima invece Pignalberi si era rifiutato di seguire la pratica a suo avviso poco cristallina, la presunta vittima al rifiuto ha pensato di fargliela pagare denunciandolo, ma ad incastrare la vittima c’erano le telecamere e l’audio del suo studio dove Pignalberi chiaramente rifiuta l’incarico della pratica, a tal proposito appresa la notizia della video sorveglianza ritira la querela e Pignalberi dice <da gran signore accetto la remissione>

Sulla costituzione di parte civile dell’ordine forense, il leader di Più Italia Pignalberi precisa:

Ho appreso la notizia dell’udienza e della presunta costituzione di parte civile dell’ordine degli avvocati dal quotidiano. Devo smentire tutto, in quanto mai nessuna notizia ho avuto di tale udienza, tanto che sono stato informato che il Giudice ha rinviato ad altra data per mancanza di notifica nei miei confronti e pertanto nessuna costituzione vi è stata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.