nespole

Nespole e un bicchiere d’acqua: il risultato è sorprendente

Le nespole sono un frutto straordinario ma, troppo spesso, snobbate.

I frutti che crescono sugli alberi domestici hanno un aspetto poco accattivante e, per mangiare un pochettino di polpa, bisogna lavare, spellare e togliere il grande osso.

Una scocciatura e poca ciccia, secondo alcuni, che fanno marcire le nespole sugli alberi o le lasciano in pasto ad animali selvatici e uccelli.

In effetti le nespole hanno benefici straordinari e, soprattutto, sono perfette per la dieta.

Le nespole alleate della sazietà

Il primo motivo per cui bisognerebbe mangiare nespole durante una dieta è perché conferiscono all’organismo un non comune senza di sazietà.

Basta mangiarne un paio e, subito dopo, bere un bicchiere d’acqua.

L’acqua fa gonfiare le fibre che, oltre a fare benissimo al corpo, fanno sentire la persona estremamente sazia.

I benefici delle nespole

Oltre al beneficio sopraesposto, le nespole idratano la pelle, proteggono la vista, prevengono le malattie cardiovascolari, proteggono il colon e così via.

Ma non solo, contengono moltissima acqua, proteine, fibre e sali minerali.

Hanno proprietà astringenti ma, se assunte a maturazione estrema, possono essere anche leggermente lassative.

Proteggono l’apparato digerente grazie alla depurazione delle mucose e sono purificanti.

Per concludere la carrellata di caratteristiche positive, l’elevata presenza di potassio agisce invece sul sistema cardiocircolatorio, aiutando a regolare la pressione arteriosa nel sangue e a evitare l’ipertensione, prevenendo l’ictus.

Le nespole sono anche particolarmente ricche di vitamina A. Questa elevata concentrazione aiuta a proteggere la pelle dall’invecchiamento e agisce sulla parte più profonda del derma.

Ecco perché si dice che siano dei ringiovanenti naturali. Ma non solo, sono anche particolarmente efficaci in caso di acne e couperose. La vitamina A protegge anche dall’azione dei raggi UV e aiuta la formazione di melatonina, utile all’abbronzatura.

Per chi si vuole abbronzare bene, quindi, frutti ortofrutta arancione a volontà: nespole, pesche e carote in primis. Il tutto con una buona dose di aloe vera per idratare la pelle dopo l’esposizione solare.

Coltivare le nespole

Coltivare le nespole è facile e poco dispendioso.

L’albero diventa molto grande e molto prolifico. I frutti, anche se bruttarelli, crescono in grandi quantità e senza necessità di aggiungere nulla.

I mille usi delle nespole

Questi piccoli ma gustosi frutti si possono mangiare assoluti e in macedonia.

Con l’osso delle nespole si può fare un gustosissimo liquore mentre con l’estrattore si possono preparare deliziose bevande e, soprattutto, sorbetti energizzanti.

Un’ottima soluzione per fare il pieno di energie, durante la dieta, durante lo sport, senza ingerire bustine, bevande chimiche e prodotti industriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.