aloe contro le scottature

Aloe vera contro le scottature? Il risultato è sorprendente

Usare l’aloe vera contro le scottature? Non si potrebbe fare di meglio. Si tratta di uno dei rimedi naturali che, forse, funziona più di creme e medicinali.

L’aloe ha moltissime potenzialità, è un potente idratante per i capelli e, in generale, per la pelle, è ottima contro gli eritemi e le irritazioni ed è persino indicata per ricavare bevande super energizzanti.

La sua potenzialità maggiore, tuttavia, è contro le scottature solari.

Naturalmente non parliamo di bruciature per esempio da olio bollente per le quali è fondamentale rivolgersi al proprio medico o al pronto soccorso il prima possibile, parliamo invece della classica insolazione.

Aloe vera e scottature: un rimedio formidabile

Poche applicazioni e, in pochi giorni, va via l’insopportabile sensazione di dolore, la pelle si rigenera, non ci si spella e si recupera l’abbronzatura. Come fare dunque?

Tanto per cominciare bisogna tagliare una foto e aprirla a metà come si farebbe con un panino.

Poi vanno rimosse con un coltello le spine perché, altrimenti, in fase di applicazione ci si può far male e con la pelle bruciata non è certo una bella sensazione.

In terzo luogo si spalma la mezza foglia di aloe sulla parte interessata cospargendola con il liquido gelatinoso che secerne la pianta.

Poi si attende e in pochi minuti il gel sarà stato completamente assorbito dal corpo donando alla parte bruciata una sensazione di freschezza e benessere.

Il bello è che la pianta è inodore e, quando il liquido sarà stato assorbito non è neppure necessario fare la doccia.

Si può rimandare il lavaggio della parte all’indomani così da consentire al gel di fare il suo effetto fino all’indomani e di non sollecitare con l’acqua la parte sensibilizzata.

Aloe in vaso o in tubetto?

L’aloe è commercializzata in moltissime versioni diverse ma la migliore e sarà sempre in vaso.

Oltre ad essere una bellissima pianta che dà origine a bei fiori arancioni che spuntano dalla notte al mattino, l’aloe è più efficace se fresca. Colta e usata insomma.

Ogni foglia può essere usata come rimedio naturale e, per giunta, è molto prolifica generando ogni anno moltissime piante figlie.

Il consiglio, dunque, è quello di tenerne una sul balcone da usare all’occorrenza.

Dopo le insolazioni, per preservare l’abbronzatura e godere di una piacevole sensazione di freschezza subito dopo l’applicazione, per recuperare l’elasticità della pelle, come idratante e ringiovanente e non solo.

Che dire, l’aloe è un autentico toccasana. Per tutto, anche per le insolazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.