Dicembre nero per l'industria: produzione in calo del 5,5%

Produzione industriale in Italia giù del 5,5% in un anno

"Il crollo della produzione industriale (-5,5% in un anno) è un dato molto preoccupante". I settori più colpiti sono stati quello delle auto che hanno registrato un calo del 16,6% e i beni di consumo del 7,2%. Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a dicembre 2018 un'accentuata diminuzione tendenziale per i beni di consumo (-7,2%) e per i beni intermedi (-6,4%); diminuzioni più contenute si osservano per l'energia (-4,4%) e per i beni strumentali (-3,5%). L'Istat, nella prima nota mensile del 2019 sull'andamento dell'economia italiana, afferma che a gennaio l'indicatore anticipatore dell'economia italiana ha "registrato una marcata flessione, prospettando serie difficoltà di tenuta dei livelli di attività economica".

Istat, in calo la produzione industriale a dicembre!

Prometeia prevede un ulteriore calo della produzione industriale italiana nel primo trimestre dell'anno, dopo la contrazione registrata negli ultimi tre mesi del 2018 che aumenta la probabilità di un nuovo calo nel Pil, scivolato in recessione tecnica nel secondo semestre del 2018. Su base annua l'indice corretto per gli effetti di calendario risulta in ribasso del 5,5%. In ribasso anche il dato grezzo (-2,5% su base annua).

Confcommercio. "Per il quarto mese consecutivo l'attività industriale ha registrato una riduzione, la cui intensità, nella parte finale dello scorso anno, desta fondati timori di un peggioramento diffuso e profondo di tutta l'attività economica, servizi inclusi". "Nel quarto trimestre 2018, il Pil italiano ha segnato la seconda variazione congiunturale negativa consecutiva, determinata da una nuova flessione della domanda interna".

Correlati:

Commenti


Altre notizie