Cagliari, ecco Leverbe e Pellegrini: la presentazione dei nuovi acquisti

Serie A Cagliari ecco Pellegrini Non mi sento di passaggio. Leverbe Contento di essere qui

Luca Pellegrini, neo arrivo in casa Cagliari, si è presentato così in conferenza stampa: "Sono a disposizione di Maran e dei compagni".

Eccoli, si comincia. Ecco le dichiarazioni dei due nuovi giocatori del Cagliari. L'anno a Olbia mi ha insegnato tanto, ho fatto 15 presenze, ho imparato da un giocatore e capitano come Francesco Pisano, spero di poter mettere a frutto quell'avventura qui in rossoblù.

Futuro? Ora sono del Cagliari e non mi sento di passaggio, fino a quando sarò qui darò il 100%, mi hanno parlato in molti dell'attaccamento alla maglia che c'è qui ed io non sarò da meno. Voglio ripagare la fiducia che è stata riposta in me, in tutti i modi. I problemi di inizio carriera mi hanno aiutato ad avere un carattere forte.

In difesa siamo una squadra nella squadra, siamo tutti uguali, ci aiutiamo tutti e spero che non ci siano differenze tra noi e di fare bene. "Mi metto a disposizione del mister, se mi vede come buon portiere mi metto anche in porta". Il ruolo? Dove posso esprimersi al meglio non lo so, le mie caratteristiche si sono viste in quei pochi minuti di gioco fatti contro l'Atalanta. Dal punto di vista emozionale è stato tutto molto forte, il calore dei tifosi quando sono entrato in campo l'affetto della gente si è sentito molto, non pensavo avrei provato queste emozioni. Tutta la squadra, dagli attaccanti ai difensori, può lavorare per migliorare le cose. "Spero che in futuro possa essere ricordato come un gran terzino del Cagliari". L'accoglienza è stata ottima, a cominciare da Fabio Pisacane. Sono davvero convinto che questo sia un bel gruppo e spero di arrivare tutti a raggiungere il risultato. Non ho modelli ma cerco di prendere il meglio di tanti giocatori. Pellegrini ha scelto Cagliari anche per meriti di un ex giallorosso: "Prima di venire qui ho parlato con tante persone del posto e mi hanno detto che è una città bellissima e posso confermare". Suso? Non c'è solo lui, il Milan sta crescendo. Quando Radja Nainggolan ha saputo che c'era l'interesse del Cagliari mi ha chiamato per suggerirmi di accettare. Grande avversario, ma dovremo stare attenti a tutti il Milan che è in crescita. Ascolteremo ciò che ci dirà il mister e cercheremo di fare il meglio. "Sicuramente Maldini e Bale, quando faceva il terzino ai tempi del Tottenham". L'idea di giocare titolare a San Siro mi carica ulteriormente perché è una squadra di grande livello e con una grande tradizione. "Vedremo che deciderà il mister".

Correlati:

Commenti


Altre notizie