Bankitalia: Di Maio, non è un attacco ma serve discontinuità

Di Maio

L'indipendenza di Bankitalia "va difesa. Noi facciamo soltanto il nostro dovere e sappiamo che ci sono resistenze da parte dell'Europa ma ce ne faremo una ragione, questa gente ha diritto a questi soldi e i soldi sono i loro". "Provare a guardare avanti mi sembra il minimo" ha detto oggi il vicepremier leghista a margine della visita al campo profughi di Padriciano (Trieste) in occasione del Giorno del Ricordo, riferendosi alle dichiarazioni del ministro del Lavoro 5Stelle, che in merito alla nomina del direttorio di Bankitalia e Consob ha parlato della necessità di avere "discontinuità". Se noi siamo qua, se voi siete qua col conto corrente in rosso, è perché chi doveva controllare non ha controllato. L'obiettivo era spiegare come accedere a quel miliardo e mezzo di euro stanziato per il fondo di indennizzo per le vittime del crack di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca: "Questo governo ha ascoltato i risparmiatori", ha esordito Di Maio, "il miliardo e mezzo di euro lo abbiamo trovato e ci dicevano che non c'erano soldi". Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini, durante l'assemblea degli ex soci di Popolare Vicenza. Lo ha detto il vicepremier Cinquestelle, Luigi Di Maio, Bussetti aveva detto ieri che per colmare il gap tra scuole del nord e del sud, serve più impegno e non risorse. "Non mi sembra siano stati molto efficaci in questa situazione di controllo". Stessa data anche per l'incarico del direttore generale Salvatore Rossi, colui che ricopre il ruolo più importante, all'interno della Banca d'Italia, dopo quello del governatore Ignazio Visco.

"Abbiamo messo in legge di bilancio a dicembre i soldi, siamo al 9 di febbraio - ha poi assicurato Di Maio dal palco - e questa è la settimana in cui escono i decreti e si erogano i soldi".

Il leader pentastellato ha poi annunciato l'avvio dei lavori di una Commissione d'inchiesta sulle banche, che sarà presieduta da Gianluigi Paragone: "Li convochiamo tutti e iniziamo a farli cantare perché i conflitti di interesse nelle banche hanno spolpato i risparmiatori", ha dichiarato ancora Di Maio. "Invece si mettono altre bombe".

"La riflessione è in corso".

Correlati:

Commenti


Altre notizie