Gilet gialli: manifestante perde una mano a Parigi

Gilet gialli sabato di protesta anche al confine con l'Italia

Il gruppo di Nizza aveva annunciato su Facebook un "grande evento mediatico" che sarebbe dovuto iniziare intorno alle 17 alla frontiera con l'Italia e dove era atteso Maxime Nicolle, il "falco" del movimento conosciuto anche come "Fly Rider". Le manifestazioni dei "Gilet gialli" erano originariamente motivate dal previsto aumento della tassa sul carburante. Per l'emittente Bfmtv, l'uomo ha perso la mano nel tentativo di rilanciare un lacrimogeno in direzione delle forze dell'ordine. Sono qualche migliaio i manifestanti che si sono radunati a metà giornata sugli Champs-Elysees, da cui un corteo è partito verso Champ-de-Mars, ai piedi della Torre Eiffel.

In questo tredicesimo sabato consecutivo di proteste dei Gilet Gialli, già da questa mattina l tensione era stata alta on i primi scontri e lancio di lacrimogeni da parte della polizia francese a Parigi. Previste iniziative anche a Bordeaux, Tolosa, Lorient, Caen, Valence, Marsiglia e altre città. E' la prima volta da tre mesi che scuotiamo Macron. Molti i messaggi a suo sostegno: "Niente legittima la violenza o l'intimidazione contro un rappresentante eletto della Repubblica. Sono rimasto molto soddisfatto da quello che mi è stato detto" dice Chalençon che, in seguito all'incontro di Montargis, nel dipartimento del Loiret, ha lasciato il Ric.

Secondo un testimone diretto, il manifestante del corteo dei gilet gialli a Parigi portato in ospedale con una mano completamente maciullata è stato colpito da una "granata stinger" lanciata dalle forze dell'ordine mentre dei manifestanti stavano cercando di forzare la palizzata che protegge l'ingresso dell'Assemblea nazionale. "Chi intimidisce, minaccia, aggredisce, vandalizza, brucia, non avrà mai l'ultima parola in democrazia. Mai. Con Di Maio abbiamo la stessa visione dell'immigrazione, bisogna smetterla di affamare i popoli africani con il franco CFA e invece permettere loro di svilupparsi in modo che non siano costretti a emigrare", ha spiegato.

Correlati:

Commenti


Altre notizie