Brasile, incendio centro sportivo Flamengo: 10 morti | 6 sono calciatori

Flamengo un incendio devasta il centro sportivo 10 morti

Tragedia in Brasile: sarebbero almeno 10 le vittime accertate per lo scoppio di un incendio all'interno del centro sportivo del Flamengo a Rio De Janeiro.

I pompieri, secondo quanto racconta globoesporte.com, sono stati allertati alle 5:17 e alle 7:20 il rogo era stato domato.

L'incendio, le fiamme che si propagano e coinvolgono diverse parti della sede del Flamengo, a Rio de Janeiro e fanno dieci morti. Il centro ha anche palestre, 14 vasche per l'idroterapia, piscina, mensa, terrazze studiate appositamente per vedere gli allenamenti, due sale riunioni, spogliatoi ampi e magazzino.

Il Governo dello Stato di Rio ha dichiarato tre giorni di lutto per onorare le vittime. "Voglio esprimere il mio più profondo dolore per questa tragedia e offrire solidarietà alle famiglie delle vittime", ha dichiarato il governatore dello Stato di Rio, Wilson Witzel, citato dall'agenzia di stampa Agencia Brasil. Tre i feriti, tutti ragazzi, uno dei quali, un 15enne, ha riportato ustioni gravissime. Il desiderio di diventare un ragazzo del Ninho, sogni e traguardi interrotti da una tragedia a cui non si può credere! Auguro molta forza alle famiglia e agli amici, possa Dio confortare il cuore di tutti loro!

"Sono molto toccato da quello che è successo al centro Ninho do Urubu, quando ho cominciato a giocare nelle giovanili del Flamengo c'era solo il terreno e il sogno di costruire un centro sportivo di alto livello", ha aggiunto il direttore generale dell'area sportiva del Milan, Leonardo, che ha giocato nelle giovanili dall'84 all'87 e poi a più riprese nella prima squadra del Flamengo. "La tristezza che questa notizia porta è immensa, ho trascorso 12 anni della mia vita in questo ambiente - ha scritto su Instagram il ventunenne calciatore brasiliano -".

Correlati:

Commenti


Altre notizie