Truffatori seriali in manette, conti correnti aperti con documenti falsi

La carta d'identità contraffatta non ha però ingannato un funzionario che ha chiamato subito i carabinieri.

Una 55enne residente nel Napoletano è stata arrestata e tre complici denunciati a piede libero dai carabinieri di Cattolica per truffa, tentata truffa, uso di documenti falsi e sostituzione di persona. La donna avrebbe infatti aperto un conto corrente in una banca marchigiana con un documento falso e tentato di aprirne altri due in filiale a Cattolica. Uscita, è salita in macchina, dove ad attenderla c'erano i suoi complici, e si è diretta alla Bper di via Allende. Stessa identica cosa al Banco San Prospero. I quattro, tutti napoletani e già noti alle forze dell'ordine per reati specifici, erano arrivati nella città della Regina nella giornata di mercoledì. L'ipotesi degli investigatori è che l'apertura di più conti in istituti di credito diversi servisse per il deposito di assegni taroccati, i cui importi sarebbero stati incassati dai truffatori in un secondo momento, attraverso il prelievo allo sportello bancomat.

Correlati:

Commenti


Altre notizie