Influenza, 39 morti da inizio stagione e 191 casi gravi - Salute & Benessere

Solo la scorsa settimana l'influenza ha costretto a letto ben 725mila italiani, un dato in crescita ma che per gli esperti ancora non ha raggiunto il picco che però è vicino. Ad aggiornare i dati, il bollettino settimanale di sorveglianza epidemiologica Influnet, a cura dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss), in cui si sottolinea che "ci si avvicina al picco epidemico stagionale".

"Dopo un inizio a rilento siamo di fronte alla terza settimana consecutiva di rapida impennata dei contagi".

La 'categoria più a rischio' è quella dei bambini, con l'incidenza che è passata da 28 casi a 37 casi per mille assistiti nell'ultima settimana. Per gli adulti invece, l'incidenza è di 12 casi ogni mille assistiti. La maggior parte di decessi e casi gravi si è verificato in persone di età pari o superiore a 50 anni, l'84% non era vaccinato. La Provincia Autonoma di Trento, Umbria, Marche, Abruzzo, Campania e Calabria sono le regioni più colpite.

Correlati:

Commenti


Altre notizie