Febbre alta, a 14 anni muore in seguito a un'influenza: disposta l'autopsia

Ragazzino di 14 anni muore dopo l’influenza l’ospedale lo aveva dimesso

Il giovane, calciatore in forza alle giovanili del Ponzano calcio dove giocava nel ruolo di portiere, è stato soccorso dagli infermieri del Suem 118 lunedì sera su richiesta dei genitori, preoccupati per le sue condizioni: nell'arco di brevissimo tempo infatti il ragazzo, descritto come sanissimo e dalla corporatura forte, è stato colto da una febbre fortissima seguita da difficoltà respiratorie e quindi dalla perdita della conoscienza. Per attenuare i sintomi, gli hanno prescritto una terapia a base di antipiretici e hanno raccomandato il riposo.

Una cura che non aveva avuto alcun effetto, tanto da costringere i genitori di Luigi a chiamare un'ambulanza. Gli italiani rimasti a letto nella scorsa settimana sono stati circa 571mila e la settimana precedente 431 mila, per un totale, dall'inizio della sorveglianza, di circa 2.837.000 di casi. Sono ore di dolore e lutto a Musano di Trevignano per l'improvvisa scomparsa di Luigi Martignago. Lascia una sorellina di dieci anni, il padre Giacinto e la madre di origini giapponesi.

Pochi giorni prima, una professoressa di 32 anni è morta all'ospedale Cardarelli di Napoli a causa di un'influenza. Sara Seminara ha perso la vita a una settimana dalla comparsa dei primi sintomi. La magistratura ha aperto un'inchiesta per accertare le cause del decesso.

Correlati:

Commenti


Altre notizie