Michael Jackson, un documentario lo accusa di abusi sessuali su due bimbi

Per Michael Jackson nuove accuse di abusi sessuali su bambini

Il 25 gennaio al Sundance Film Festival verrà proiettato "Leaving Neverland" lo scioccante documentario di Dan Reed circa i presunti abusi sessuali compiuti dal Re del Pop, Michael Jackson, ai danni di due ragazzini. "Ora che hanno 30 anni raccontano la storia degli abusi che hanno subito da Jackson e come ne sono venuti a patti negli ultimi anni".

A partire dal 1993, infatti, vennero allo scoperto diverse accuse nei confronti della star del pop che lo ritenevano colpevole di aver attirato nella sua favolosa magione Neverland (un ranch con tanto di giostre e varie attrazioni) alcuni bambini con la scusa di diventare loro amico, ma poi di aver in realtà approfittato di loro. All'annuncio della sua presentazione al Sundance, la famiglia ha emesso un comunicato: "Si tratta di un'altra vergognosa produzione nel tentativo oltraggioso e patetico di sfruttare il nome di Michael Jackson e lucrarci".

Si intitola Leaving Neverland il nuovo documentario su Michael Jackson: uscirà proprio nell'anno del decennale dalla sua scomparsa, ma non si focalizzerà sulla sua carriera o sulla sua arte. Un luogo in cui la polizia ha fatto irruzione nel 2003 in seguito alle accuse di molestie da parte di un bambino di tredici anni.

#boycottsundance2019 #leavemjalone #notguiltyonallcounts sono questi i principali hashtag ai quali ci si può rimandare per seguire la vicenda e i commenti di chi si pone in difesa di Michael Jackson sui social.

Attraverso interviste strazianti con questi due uomini, ormai adulti, e le con le loro famiglie, Leaving Neverland crea un ritratto di sfruttamento e inganni, documentando il potere della celebrità che ha permesso ad una figura venerata di infiltrarsi nella vita dei bambini e dei loro genitori. "Questo cosiddetto documentario è solo un rifacimento di accuse datate e screditate". Ricordiamo che Jackson è stato assolto per tutti i 14 capi di imputazione emessi contro di lui nel 2005.

Correlati:

Commenti


Altre notizie