Mike Pompeo straccia l'eredità di Obama in Medio Oriente

Mike Pompeo al Cairo

"L'America non dovrà più vergognarsi di niente".

"Lavoriamo per fermare le esportazioni petrolifere dell'Iran, affinché scendano a zero", ha dichiarato il capo della diplomazia Usa. Ma quello che ai conservatori proprio non andò giù fu soprattutto il fatto che Obama sembrò incolpare e quasi chiedere scusa a nome degli americani per i conflitti degli anni precedenti, a partire dalla guerra in Iraq. "Ora arriva il vero nuovo inizio".

Gli Stati Uniti non si disimegneranno dal Medio Oriente ma puntano prima di tutto a mettere un freno all'ascesa dell'Iran nella regione. E nel resettare la politica estera Usa Pompeo indica quali sono i nuovi obiettivi. "E gli Stati Uniti - ha sottolineato - useranno queste alleanze per cacciare via dalla Siria fino all'ultimo stivale iraniano". "Il presidente (statunitense Donald) Trump si é sbarazzato dello sbagliato accordo nucleare" e "tale accordo non avrebbe dovuto essere concluso", ha detto inoltre Pompeo criticando la presidenza Obama.

Correlati:

Commenti


Altre notizie