Tav Torino-Lione, Ponti: "Consegnata a governo analisi costi-benefici"

Tav, presentata la costi-benefici: giudizio negativo. Chiamparino: nessuna ragione per rinviare...

Il suo mandato è scaduto il 31 dicembre dello scorso anno, ma resterà commissario di governo per la Tav Torino-Lione almeno altri 45 giorni. "L'analisi - ha detto Ponti - vale per la collettività e quindi riguarda tutta l'opera, la parte italiana, ma tutti i soggetti sociali implicati, gli utenti, le imprese, lo Stato, la sicurezza e gli effetti occupazionali".

Il documento verrà ora studiato dalla Struttura tecnica di missione del Mit per un vaglio di conformità rispetto alle deleghe affidate dal ministero alla commissione incaricata. In ogni caso, si ribadisce, l'analisi di carattere tecnico-economico e la parallela analisi giuridica "andranno doverosamente condivise con la Francia, la Commissione Ue e in seno al governo, prima della loro pubblicazione". "E che siano criticati il più presto possibile". Intanto qualcosa si muove anche a Roma, dove i parlamentari di Pd e Forza Italia hanno ottenuto - dopo mesi di richieste - che il commissario di governo possa riferire in Commissione Trasporti a Montecitorio sull'alta velocità.

Correlati:

Commenti


Altre notizie