Meteo Giuliacci, arriva la neve anche in pianura

Focus nuove nevicate in arrivo

Un nuovo vortice di aria fredda è in arrivo in queste ore sull'Italia, anche se le conseguenze saranno meno marcate di quanto accaduto nei giorni scorsi.

Le temperature saranno in costante diminuzione.

L'Italia invece si presenterà anche per la giornata di oggi, mercoledì 9 gennaio, divisa in due: un quadro prettamente stabile con dei fitti banchi di nebbia e foschie dense sulle regioni settentrionali, mentre un rapido peggioramento interesserà le aree centro meridionali, sotto scacco dalle correnti fredde che aggirando le Alpi raggiungeranno il Paese dai Balcani.

Successivamente, da mercoledì 9, instabilità diffusa inizierà ad interessare tutte le regioni adriatiche da Nord a Sud con nevicate a quote basso-collinari (localmente fino al piano nelle zone interne). Al centro nuvolosità irregolare con ampie schiarite sulla Toscana, la Sardegna, l'Umbria e il nord delle Marche, nuvoloso altrove con rischio di precipitazioni, nevose oltre i 1000m. Deboli nevicate nel nord dell'Alto Adige, fino al fondovalle a partire da stasera.

Venti: forti o di burrasca nord-occidentali sulla Sardegna, con raffiche di burrasca forte sui settori occidentali; forti occidentali, con raffiche di burrasca, sulla Sicilia e sulla Calabria centro-meridionale; forti settentrionali sulla Liguria; forti di Favonio sui settori alpini, con locali sconfinamenti sulle aree pianeggianti. Nel corso della serata le precipitazioni si estenderanno a quasi tutto il Sud e alle regioni centrali adriatiche, con quota neve attorno a 900-1200 metri.

In Calabria la neve continuerà a cadere, nella giornata di mercoledì, soltanto in montagna tra Sila e Pollino, oltre i 1.000 metri di quota, ma giovedì 10 scenderà fino ai 400-500 metri e sarà abbondante, soprattutto il Sila, arrivando fino alle porte di Cosenza e Catanzaro. Temperature: in calo le minime al Sud, in generale lieve rialzo le massime.

Correlati:

Commenti


Altre notizie