Dal governo un decreto per Carige. "Consolidamento in sicurezza"

Decreto per il salvataggio di Carige lo Stato garantirà i nuovi bond

La Banca genovese è stata infatti commissariata dalla Bce dopo le incertezze manageriali.

Prevista inoltre una possibile ricapitalizzazione pubblica a scopo precauzionale. Il tutto, sia chiaro, in rispetto delle direttive Ue.

Il decreto legge su Carige approvato questa sera prevede "la possibilità per la banca di accedere a forme di sostegno pubblico della liquidità che consistono nella concessione da parte del ministero dell'Economia e delle Finanze della garanzia dello Stato su passività di nuova emissione ovvero su finanziamenti erogati discrezionalmente dalla Banca d'Italia". Un miliardo proviene dal fondo destinato proprio alle garanzie rilasciate dallo Stato istituito nel 2014 e un altro miliardo dalle risorse dei Fondi multilaterali di sviluppo e del Fondo globale per l'ambiente. I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti. "Le misure previste dal decreto forniscono ai commissari un quadro operativo che consente di trarre pieno beneficio dalle opportunità gestionali offerte dall'amministrazione straordinaria", prosegue la nota diffusa ieri sera da Palazzo Chigi, sottolineando che le norme contenute nel provvedimento "si pongono in linea di continuità con il provvedimento di amministrazione straordinaria recentemente adottato dalla Banca centrale europea".

Il decreto varato nella serata di lunedì 7 dal governo muove dalla "straordinaria necessità ed urgenza di emanare disposizioni volte a garantire a Carige misure di sostegno pubblico, al fine di garantire la stabilità finanziaria e assicurare la protezione del risparmio", si legge nel testo del provvedimento bollinato per la GU di 23 articoli e di cui parla oggi Il Messaggero in un articolo a firma di Rosario Dimito. "In modo da consentire all'amministrazione straordinaria di recente insediata - spiega Conte - di perseguire in piena sicurezza il processo di consolidamento patrimoniale e di rilancio delle attività dell'impresa bancaria". "Le banche italiane - aggiunge - pagano il prezzo di un sistema di vigilanza della Bce che va dotato di strumenti rafforzati di controllo e di intervento".

Correlati:

Commenti


Altre notizie