Migranti, Salvini: "Con gli scafisti ei trafficanti nessuna complicità"

Salvini non molla Porti chiusi per i trafficanti

"Sono al lavoro da inizio 2019 - spiega il ministro dell'Interno, Matteo Salvini - per diminuire ancora gli sbarchi, agevolare gli arrivi via aereo di chi scappa davvero dalla guerra con i confermati corridoi umanitari, moltiplicare le espulsioni". Dall'Aquila, per presentare le liste della Lega in vista delle regionali, il ministro dell'Interno ribadisce: "Quelle donne e quei bambini vanno salvati non facendoli più salire sui barconi, finché io sarò ministro i porti per i trafficanti di esseri umani sono chiusi, non sbarca più nessuno".

"Così - racconta Salvini alla platea in delirio - ho deciso di complicarmi la vita e ho richiamato e ho detto: 'Facciamo una cosa nuova, non c'è nessun porto italiano disponibile, sono tutti pieni e occupati". Eppure il governatore Enrico Rossi straparla del Decreto sicurezza che dà più legalità, risorse e strumenti agli amministratori locali. Chi fa soldi sulla pelle della gente non ha porto. Lo afferma il vicepremier Matteo Salvini rivolgendosi ai sindaci e governatori in rivolta sul decreto sicurezza.

Per questo, "dico ai sindaci e governatori ribelli, il governatore della Toscana, il sindaco di Napoli, ma non avete un po' di vergogna, ritegno, buon senso e dignità? Chi non riesce a risolvere i problemi di Napoli, Palermo, Firenze, Milano deve passare le giornate a preoccuparsi dei problemi dell'altra parte del mondo?". "Occupatevi degli ospedali della Toscana e della Calabria, dei treni". Voglio un paese aperto ma chiuso per i trafficanti. Forse visto che non ne siete capaci dovete occuparvi dei problemi del mondo.

Il vicepremier si è poi rivolto ai sindaci dissidenti. "Se cediamo il 6 gennaio dal giorno dopo siamo da capo e gli scafisti torneranno a far quattrini e le Ong che non rispettano le norme tornano ad aiutare i trafficanti" ha concluso il vicepresidente del consiglio. "Non esistono solo diritti ma esistono anche i doveri". "Fate quello che volete, ma per chi non rispetta le leggi, i porti Italiani sono e rimarranno chiusi", ha scritto Salvini. "Posso essere un peccatore ma fesso no, e quindi - ha ribadito ancora una volta riguardo alle due navi di ong con decine di migranti bloccate in mare - ditemi voi perché da 15 giorni ci sono una nave olandese e un nave tedesca che non hanno ascoltato le richieste della guardia costiera libica, che sono in acque maltesi e dove dovrebbero sbarcare queste persone? in Italia??!"

Correlati:

Commenti


Altre notizie