La pubblicità su WhatsApp sta arrivando davvero!

WhatsApp spiare un parente o il vostro partner è un gioco da ragazzi col trucco 2019

La popolare applicazione di messaggistica, WhatsApp, ha chiuso un 2018 al primo posto tra le app più utilizzate negli smartphone e non solo. L'app è in continua evoluzione, e l'esperienza d'uso di oggi è di molto migliorata rispetto a quella avuta in passato, sia per quanto riguarda la versione Android, sia per quanto riguarda la versione iOS. C'è da dire inoltre che i fondatori di WhatsApp hanno persino abbandonato la loro stessa creazione, proprio a causa delle scelte prese dal creatore Facebook. Ecco dunque quello che ci si attende nei prossimi mesi dall'applicazione di Mark Zuckerberg. La stessa modalità è già disponibile su diverse app per smartphone tra cui Telegram, Twitter e Google Maps.

Riepiloghiamo le news più importanti in arrivo sui nostri dispositivi nei prossimi mesi, migliorando l'app con nuove funzionalità, tra queste la nuova modalità notturna per usare al meglio WhatsApp con una visione meno stancante per gli occhi, i messaggi vocali in riproduzione automatica anche su Android, i QR code per aggiungere gli utenti in modo semplice e veloce, le videochiamate o chiamate di gruppo, l'anteprima dei file in arrivo e la pubblicità. In questo caso la nuova funzionalità permetterà agli utenti di ascoltare tutti i messaggi vocali ricevuti all'interno di una chat di WhatsApp senza dover ogni volta cliccare su Play alla fine di ogni messaggio ascoltato. La polizia postale ha pubblicato un post ufficiale per spiegare come si svolge la truffa e cosa bisogna fare per evitarla.

Si prevede che la funzionalità, rilasciata a ottobre nella versione per iOS, raggiungerà finalmente gli utenti del sistema Android quest'anno.

A partire dal 2019, WhatsApp consentirà agli utenti la lettura dei QR Code per l'aggiunta di un contatto senza le necessità di avere il numero di telefono.

Al momento non è dato di sapere se verrà visualizzato un breve video pubblicitario o un banner prima dello stato dell'utente, ma l'arrivo degli spot potrebbe avvenire entro pochi giorni. In tal caso in Rete in molti dichiarano come sia sempre più vicina la possibilità che gli utenti possano ritrovarsi una serie di annunci direttamente all'interno della sezione "Stato" dell'applicazione.

Correlati:

Commenti


Altre notizie