La Nasa ha raggiunto il punto più lontano mai esplorato dall'uomo

La sonda New Horizons ha sorvolato Ultima Thule il corpo cosmico più lontano mai visto dall’umanit

La Nasa ha inaugurato il 2019 con uno storico sorvolo del corpo cosmico più lontano, e probabilmente il più antico, mai esplorato dall'umanità. La sonda è arrivata a sfiorare un "piccolo mondo ghiacciato" distante dalla Terra più di 6,4 miliardi di chilometri e posizionato ai margini del sistema solare, chiamato Ultima Thule.

Tredici anni. Tanto ha impiegato New Horizons per sorvolare il corpo celeste più lontano mai esplorato dall'umanità.

Il nome dato a questo asteroide, che resta agli inizi della zona del Sistema solare strapiena di oggetti simili e chiamata Fascia di Kuiper Belt, non poteva essere altro che Ultima Thule, la fantastica isola, ovviamente difesa da balene e mostri vari, situata fra la Gran Bretagna e il Polo Nord in racconti che risalgono a 2000 anni fa. Ogni contatto tra la sonda e la Terra impiega 6 ore e 8 minuti. Alle 16:29 ora italiana New Horizons "chiamerà a casa", cioè si capirà se è sopravvissuta all'avvicinamento dell'oggetto, ad una distanza di soli 3.500 chilometri. "Pensate, siamo a 1,6 miliardi di km da Plutone".

Correlati:

Commenti


Altre notizie