Rimini, bimbo di dieci anni muore per una peritonite

Federico Fangarezzi

"Cornee, fegato e i reni", hanno spiegato i genitori, distrutti dal dolore. "Così almeno Federico potrà salvare altre vite".

Gesto commovente della famiglia di Federico Fangarezzi, il piccolo riminese di 10 anni morto il 23 dicembre all'Infermi stroncato da un arresto cardiaco. Il fegato è già stato trapiantato su un piccolo paziente di Modena. I reni invece sono stati destinati a Milano e Treviso. Il piccolo era ricoverato all'ospedale di Rimini da una decina di giorni dopo quella che sembrava all'inizio una brutta influenza intestinale con febbre alta. Purtroppo dopo poco tempo le condizioni del ragazzino sono precipitate portando al decesso. Infine le cornee sono state conferite nell'apposita struttura - la banca regionale delle cornee - in attesa di trovare il donatore giusto. "Federico ci manca terribilmente, fino all'ultimo istante abbiamo sperato che potesse farcela. Nel dramma che ci è capitato, abbiamo voluto aiutare altre persone" ha continuato il padre del bambino. La famiglia Fangarezzi è molto conosciuta a Rimini. In tanti hanno partecipato alla veglia di preghiera organizzata per ricordare Federico. Oggi alle 15 saranno celebrati i funerali nella parrocchia di Sant'Andrea dell'Ausa di Rimini.

Correlati:

Commenti


Altre notizie