Niente iPhone in Cina? Apple patteggia con Qualcomm

Apple potrebbe lanciare un abbonamento all-you-can-read per i giornali

L'ultimo scontro, in ordine cronologico, riguarda una nuova "guerra" tra Qualcomm e Apple. L'azienda della mela morsicata ha deciso di proporre il nuovo iPhone colorato come modello "economico". Certamente 800 euro non sono poi così pochi.

Grazie a questa nuova generazione di pannelli OLED, Apple potrà realizzare un nuovo iPhone 2019 caratterizzato da uno spessore inferiore e da un calo del peso complessivo. Secondo Jiang, sarà possibile avviare la causa presso le corti di Pechino, Qingdao e Guangzhou.

Ci che si prospetta all'orizzonte per Apple non è semplice. La Cina è il più grande mercato di smartphone al mondo e perdere anche solo qualche punto in percentuale può essere una sconfitta pesante in termini economici.

Sono in molti a pensare che Apple abbia fatto in grosso errore negli ultimi tempi: proporre una gamma di dispositivi dal costo molto alto e dalle caratteristiche tutte simili tra di loro.

Accolta dal tribunale del Popolo Intermedio di Fuzhou la richiesta dell'azienda americana Qualcomm (produttrice di componenti per smartphone) di bloccare la vendita di tutti gli iPhone dal 6S fino all'X. "Abbiamo già chiesto al tribunale di riconsiderare la decisione visto che per noi - ammette la compagnia - la vicenda si ferma con l'update a iOS 12, dove le funzioni che violerebbero i brevetti di Qualcomm non sono più presenti". Come se non bastasse WedPhone propone spesso la modalità di acquisto con asta, in questo modo potrete aggiudicarvi un iPhone a prezzi veramente stracciati. Qualcomm sta cercando di far valere i suoi diritti in diversi paesi, anche in Europa. In Germania, ad esempio, vi sarà una sentenza preliminare la prossima settimana su cinque ulteriori brevetti, relativi alle opzioni di ricerca e risparmio energetico di Spotlight su iOS.

Correlati:

Commenti


Altre notizie