Sei patatine fritte, non di più: la giusta porzione secondo l'esperto

La quantità giusta di patatine? Solo sei a porzione - Salute & Benessere

Sei patatine fritte porzione ideale per non farci male.

A rendere pericolose le patatine fritte surgelate sarebbe il doppio processo di cottura, che porterebbe alla formazione di sostanze cancerogene, in particolare l'acrilamide, sostanza tossica messa spesso sotto accusa dagli esperti.

Patatine fritte, amiche false. L'alimento è gustoso, calorico, fa ingrassare ed è dannoso, cose che sapevamo già, a questo si aggiunge la definizione dell'esperto: "bomba di amido".

Eric Rimm è un nutrizionista di Harvard diventato di recente famoso negli Stati Uniti solo per aver dichiarato quale sarebbe la quantità ideale di patatine fritte da mangiare per evitare danni alla salute a causa dell'enorme quantità di zuccheri che contengono: la porzione giusta dovrebbe contenere 6 patatine.

Perchè una porzione di 6 patatine?

Sono tante le ricerche e gli studi che si sono occupati delle patatine fritte e dei rischi legati al loro consumo eccessivo.

L'affermazione ha colpito al cuore il popolo americano che è solito consumare valanghe di patatine accompagnate da litri e litri di bevande gassate.

Il consiglio del dottore è stato pubblicato dal New York Times, suscitando numerose polemiche tra chi consuma questo alimento abitualmente: su Twitter, infatti, molti americani si sono scagliati contro il professore, accusandolo di volerli privare delle "gioie della vita" e spiegando che sei patatine sono la quantità di un singolo boccone. "Il giorno in cui mangerò solo sei patatine - commenta un altro- non sarà responsabile della distruzione e della devastazione che seguirà".

Mangiare troppe patatine fritte, lo svela uno studio apparso sull'American Journal of Clinical Nutrition, aumenta il rischio di mortalità, soprattutto se lo facciamo più di due volte a settimana.

Correlati:

Commenti


Altre notizie