Manovra: auto elettriche incentivi e tasse a chi inquina. MANOVRA NEWS

Manovra: ok incentivi a auto elettriche e tasse a chi inquina

Gli italiani che acquisteranno un'auto nuova inquinante andranno incontro a una tassa addizionale da pagare in base "al numero di grammi di biossido di carbonio emessi". Lo si legge in un emendamento alla legge di bilancio, che è stato riformulato e approvato in commissione Bilancio. Sistema che prevede incentivi [VIDEO]variabili da 1.500 a 6.000 euro per chi acquista auto elettriche e tasse aggiuntive per le altre auto, calcolate in base alle emissioni di CO2 e variabili da 150 a 3.000 euro. E per fortuna che ancora manca l'approvazione definitiva, prevista per il prossimo 15 dicembre, la data in cui dovrebbe essere varata la Legge di Bilancio.

Ma Crisci continua: "In definitiva un emendamento completamente negativo, perché da un lato si va a colpire l'acquisto di vetture nuove, che per emissioni di Co2 saranno sempre inferiori a quelle, vecchie e inquinanti, in circolazione". Il che porterà a una frenata delle vendite e sarà sufficiente un calo del 4% del mercato per perdere un gettito fiscale certamente superiore ai 380 milioni di euro di imposte che la nuova tassazione porterebbe nelle casse dello Stato, considerando i dati del 2018. Dopo il confronto con le aziende automobilistiche, con i lavoratori e i consumatori troveremo il modo per migliorare la norma, che non significa fare marcia indietro (come lo vogliamo definire ripensare un provvedimento? ndr) Il nostro obiettivo è di incentivare l'uso dell'auto elettrica, ibrida e a metano.

L'emendamento che prevede incentivi a auto elettriche e tasse a chi inquina ricalca l'omologo francese. Parallelamente, le auto con emissioni più elevate sarebbero penalizzate da una tassa che partirebbe da 150 euro per le autovetture che emettono tra 110 e 120 grammi di CO2 per chilometro fino a 3.000 euro per quelle che emettono oltre 250 grammi di CO2 per chilometro. Una data in cui ci si aspetta anche di vedere sul mercato più modelli elettrici. Capisco le preoccupazioni di costruttori e dei cittadini che magari vorrebbero comprare un'auto ecologica, ma non se lo possono permettere perché costa di più. Parallelamente viene istituito un incentivo all'acquisto di auto nuove che parte da 1.500 euro per le auto che emettono tra 70 e 90 gr. CO2/km (come quelle a gas), sale a 3.000 euro per quelle ibride, e arriva a 6.000 euro per le auto 100% elettriche.

Si concentra sul problema dell'inquinamento, invece, la protesta dei concessionari secondo i quali, come sostiene il presidente di Federauto, Adolfo De Stefani Cosentino, "la proposta peggiorerà il problema dell'inquinamento", rallentando il rinnovo del parco auto e, quindi, l'eliminazione delle vetture più inquinanti.

Correlati:

Commenti


Altre notizie