Cinque marines dispersi dopo un incidente aereo

Kiev e Mosca 'molto distanti' dopo Osce. Lavrov

Uno era in condizioni stabili presso la stazione aerea di Marine Corps Iwakuni, mentre il secondo era stato trovato circa 10 ore dopo la collisione e portato a bordo di una nave militare giapponese, ha riferito il ministero.

Il governo giapponese cede alle pressioni degli Stati Uniti e si appresta a bloccare i colossi cinesi delle telecomunicazioni, Huawei e Zte, dagli appalti pubblici, per via dei presunti rischi sulla sicurezza in ambito militare e finanziario. Le notizie sono rese note dalla Difesa Usa. Soltanto il ministro degli Esteri cinese Geng Shuang ha espresso "seria preoccupazione" per le relazioni tra i Paesi, visto che da tempo collaborano attivamente anche su questo fronte.

A novembre, un aereo da caccia della marina statunitense della portaerei USS Ronald Reagan è precipitato al largo dell'isola giapponese di Okinawa. Le operazioni di ricerca per i sei soldati dispersi sono ancora in corso.

Sette membri degli equipaggi sono rimasti coinvolti nello scontro: due militari sono stati recuperati dai soccorsi aerei e marittimi, mentre risultano ancora dispersi gli altri cinque. L'incidente è avvenuto durante un rifornimento in volo. Entrambi i velivoli sono decollati dalla base dei Marines degli Stati Uniti a Iwakuni, a sud-ovest di Hiroshima, e hanno condotto un "volo di addestramento pianificato".

Sulla vicenda intanto è stata aperta un'inchiesta.

Correlati:

Commenti


Altre notizie