Salvini: 'Sono contrario a nuove tasse sull'auto'. Lega modificherà testo al Senato

Ecotassa sulle auto, stop di Salvini: ?Incentivi sì, nuove imposte no?

E Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato, annuncia che la norma verrà cambiata a Palazzo Madama spiegando che "pur condividendo il fatto che vada incentivato l'acquisto di auto elettriche, siamo però contrari ad un aggravio di costi per chi acquista auto di normale dotazione". Così il vicepremier e ministro dell'Interno intervenuto a Radio anch'io su Radio Rai1 a proposito della misura inserita nel maxiemendamento alla manovra in discussione alla Camera.

La commissione bilancio l'ha già approvata, ma Matteo Salvini, di 'ecotasse', non vuol proprio sentir parlare: "Sono assolutamente contrario ad ogni forma di nuova tassa su un bene già ipertassato in Italia", chiosa il vicepremier ai microfoni di Radiouno Rai: "Se ci sono bonus per chi vuole cambiare, benissimo - sottolinea Salvini - ma non penso che ci sia qualcuno che ha un euro3 diesel per il gusto di avere la macchina vecchia, evidentemente non ha i soldi per comprarsi la macchina nuova".

"Sul tema auto e inquinamento, facciamo chiarezza, perché è stata fatta un po' di confusione".

"Non esiste nessuna nuova tassa per auto già in circolazione". Chi acquista un'auto sotto queste soglie (in pratica quelle a metano, elettriche o ibride) avrà invece un incentivo tra 1.500 e 6.000 euro. Ho deciso di convocare un tavolo tecnico al ministero dello Sviluppo economico, per migliorare gli incentivi per l'auto elettrica, ibrida e a metano, con i costruttori, a partire da Fca, e con le associazioni dei consumatori. "Per questo la norma va migliorata subito per non penalizzare nessuno". Visto che - ha osservato - i livelli di inquinamento, soprattutto al Nord, sono spaventosi, perché non premiare chi decide di comprare un'auto nuova meno inquinante, dandogli un incentivo fino a 6000 euro?

"Sulla Tav io tifo per il sì sempre e comunque". "Aspettiamo l'esame finale dei tecnici ma l'Italia ha bisogno di più infrastrutture non di meno infrastrutture".

"Siamo al Governo da 6 mesi - ricorda il ministro- e ancora non abbiamo fatto mezza manovra. Chiediamo di lasciarci lavorare".

Correlati:

Commenti


Altre notizie