F1 | Todt rivela: "Ho guardato il GP del Brasile con Schumi"

F1 | Todt rivela “Ho guardato il GP del Brasile con Schumi”

Commovente rivelazione fatta da Jean Todt.

Il presidente della Fia spesso fa visita all'ex campione tedesco che è in cura nella sua residenza svizzera a Gland, dopo il terribile incidente sulle nevi di Meribel in Francia, avvenuto quasi cinque anni fa; da allora sulle condizioni dell'ex pilota di F1 non si è più saputo molto. L'ex team principal della Ferrari - vincitore con la "Rossa" di undici campionati del mondo insieme al tedesco (sei costruttori e cinque piloti) - è legato a Schumacher da una grande amicizia.

Todt non ha aggiunto altro su Schumacher nell'intervista, e ha confessato di "sentirsi frustrato" per l'eccesso di pubblicità trasmessa in tv durante il gara.Nell'intervista Todt esprime il suo disagio per le interruzioni pubblicitarie durante la gara di F1 seguita in tv. Quando vedo una corsa, ho sempre un iPad al mio fianco. "Capisco - ha detto il numero uno della Fia - che le emittenti private finanziano la loro copertura in questo modo e che la procedura rispetta la legge". Ma mi sarebbe piaciuta una di quelle finestrelle nell'angolo con cui non avrei perso la gara completamente. Elogi invece per i giornalisti e i commentatori del settore: "Sono molto competenti". Non voglio criticarli per questo. "Anche a Schumacher ho sempre consigliato di non farlo". Il tempo con Michael sarà sempre ricordato come il migliore della mia vita. Ci vogliamo bene perché abbiamo scritto insieme una storia incredibile e siamo rimasti uniti nei momenti difficili. "Vado a fargli visita almeno due volte al mese".

Correlati:

Commenti


Altre notizie