Accise benzina 2019: riduzione bocciata dalla Lega, nessun taglio

Nessun aumento delle accise sulla benzina

"Sulle accise abbiamo bloccato gli aumenti che erano previsti e che abbiamo ereditato dal passato".

Dal 2011 è entrata in vigore una accisa sui carburanti destinata, come tassa di scopo, alle emergenze della Protezione Civile legate al maltempo, infatti, dopo un confronto con il Presidente del Consiglio è stato concordato che il gettito proveniente dalle accise sul carburante sono utili alla Regione Liguria per far fronte alle emergenze causate dal maltempo.

L'emendamento che porta la firma del deputato Raduzzi del M5S dà la possibilità alla Regione di aumentare, per il 2019, la benzina di 5 centesimi al litro. "Se il governo - aggiunge il governatore - incapace di tagliare i propri sprechi, mantiene le accise sulla guerra di Abissinia e sulle guerre di Libia e pensa di tagliare a spese degli enti locali, Comune e Regione, le accise sul dissesto idrogeologico non sa fare i conti o non sa leggere le parole o ha una scala delle priorità francamente degna del ministro Danilo Toninelli". Toninelli si è però detto sicuro che i soldi stanziati dall'esecutivo saranno sufficienti. In particolare per quanto riguarda il pacchetto di 54 emendamenti presentati in commissione Bilancio alla Camera, che secondo l'opposizione potrebbero significare per la Liguria un aumento di 5 centesimi sul prezzo della benzina per recuperare fondi per la gestione dell'emergenza post crollo del ponte Morandi. "La citta' merita di risorgere al piu' presto".

"Il Ministro delle Infrastrutture dovrebbe sapere che quelle accise esistono dal 2011 e sono sempre state usate per intervenire sul dissesto idrogeologico della regione e per aiutare i territori in emergenza. Il governo faccia la sua parte come ha fatto il relatore di maggioranza presentando questo emendamento, e lo ringrazio, perche' e' una cosa concordata e seria che va fatta".

Correlati:

Commenti


Altre notizie