Sparatoria a Los Angeles, feriti Ci sarebbero delle vittime

Spari in un bar a Los Angeles ci sono morti

Ci sono diversi morti e feriti, tra cui il vicesceriffo, in una sparatoria avvenuta nella notte in un bar di Thousand Oaks in California, a circa 70 chilometri a ovest di Los Angeles, dove era in corso una festa di studenti. Le prime notizie su quanto stava accadendo, ha ancora spiegato lo sceriffo, sono giunte intorno alle 23.20 (le 8.20 di questa mattina in Italia).

La sparatoria è stata segnalata sui social anche dai Vigili del fuoco che hanno consigliato di "stare lontano dalla zona dell'incidente", segnalando l'arrivo di diverse ambulanze. Le immagini live mostrano le squadre Swat in azione, a caccia dello sparatore. Il Los Angeles Times racconta la testimonianza di alcuni presenti che avrebbero raccontato di aver visto qualcuno correre verso il bar verso le 23:30, iniziando a sparare: "Ha sparato molto, almeno per 30 volte. Potevo ancora sentire gli spari dopo che tutti se ne sono andati". L'uomo era ancora nel locale. "E' un luogo dove andare per uscire con gli amici", ha detto alla CNN per telefono. I clienti, terrorizzati, si sono rifugiati sotto i tavoli del locale, quando l'uomo ha cominciato a sparare.

La polizia parla di "più feriti" e secondo i media locali tra i feriti sarebbe rimasto coinvolto anche un poliziotto. Il bar ospitava un evento notturno settimanale del college, secondo il suo sito web. Molte persone sono riuscite a fuggire, mentre altre si sono messe al sicuro sul tetto o nei bagni. "Ha solo sparato, senza dire nulla", ha concluso il testimone.

Correlati:

Commenti


Altre notizie