"Il mondo è pericoloso", Macron vuole un Esercito Europeo

Etienne Laurent

Oggi il presidente francese, Emmanuel Macron, nel corso di un solenne discorso nel quadro delle celebrazioni per il centenario dalla fine della Prima Guerra Mondiale, ha dichiarato che "nulla è mai acquisito per sempre".

Voglio lavorare con l'insieme degli Stati membri. Visitando l'ex fronte occidentale a Verdun, il leader francese ha detto che Mosca ha dimostrato di potere esser una minaccia e l'Europa deve essere capace di "difendersi meglio da sola".

Un vero esercito per l'Europa. Voglio costruire un vero dialogo di sicurezza con la Russia. "Le nostre grandi sfide sono europee", ha affermato.

Il mondo in cui viviamo è pericoloso. Sono sprofondati in una crisi dalla quale si rimettono a fatica oggi.

"E' un paradosso che (il presidente) viaggi per commemorare le centinaia di migliaia di soldati francesi che hanno dato la vita per difendere la loro nazione, per difendere i loro confini e allo stesso tempo si mostri aggressivo, violento e pieno d'odio nei confronti di coloro che politicamente e pacificamente e democraticamente vogliono difendere la loro nazione e i loro confini", ha sottolineato Le Pen. "E in quei paesi, assistiamo ad un'ascesa dei nazionalismi (...) l'Europa in pace in cui viviamo da 70 anni è una parentesi dorata nella nostra storia". "Non proteggeremo gli europei se non decideremo di avere un vero esercito europeo".

L'Unione europea sta cercando di adattarsi al nuovo contesto geopolitico legato al desiderio del presidente Donald Trump di ridurre il coinvolgimento degli Stati Uniti nella difesa dell'Europa.

Correlati:

Commenti


Altre notizie