Rob Smedley lascerà la Williams alla fine del 2018

Smedley ha iniziato la sua carriera in Formula Uno nel team Jordan, per poi passare nel 2004 in Ferrari.

Rob Smedley lascerà il team Williams a fine stagione. Arrivato a Grove nel 2014 come responsabile della ricerca delle prestazioni, il pubblico italiano lo ricorda soprattutto per i suoi trascorsi in Ferrari come ingegnere di pista di Felipe Massa, che poi aveva seguito alla stessa Williams. È quanto ha spiegato lo stesso Smedley, rivelando di non conoscere ancora il suo futuro: "L'esperienza in Williams è stata grandiosa - ha detto - nel team ci sono stati grandi cambiamenti da quando sono arrivato e sono felice di aver dato il mio contributo". Con il suo nuovo ruolo di capo della performance, ha aiutato il team di Grove ad ottenere il terzo posto nei costruttori nel 2014 e 2015, quindi il quinto posto nel 2016 e 2017. "La Williams è una squadra speciale all'interno della comunità della F1 e sono certo che, con tutto il talento che abbiamo qui, andranno avanti e faranno cose migliori". Dopo 20 anni in Formula 1, tuttavia, sento che è il momento giusto per riflettere e valutare quale sarà la prossima mossa. "Non;vedo l'ora di passare più tempo con la mia famiglia prima di decidere che strada prendere".

Claire Williams, vice Team Principal della squadra, ha espresso tutta la propria gratitudine per il lavoro svolto alla Williams nel corso delle cinque passate stagioni: "è stato davvero un piacere avere Rob nel nostro team, ci mancherà sia personalmente che professionalmente".

La figlia di Frank Williams ha dichiarato inoltre di aver compreso appieno la decisione dell'ingegnere, augurandogli il meglio per i prossimi anni: " Rob è stato nello sport per molto tempo, per questo comprendiamo e rispettiamo totalmente la sua decisione di prendersi un meritato periodo di tempo da trascorrere con sua moglie e i suoi ragazzi. Questo team rimarrà sempre nel mio cuore.

Correlati:

Commenti


Altre notizie