Elezioni Usa, ai Dem la Camera Senato rimane Reubblicano

Come stanno andando le elezioni di metà mandato, in breve

Il quadro è ancora incompleto, ma sembra che i Democratici si riprenderanno la maggioranza alla Camera mentre i Repubblicani la manterranno al Senato, come da pronostici. Anche se il partito del presidente ha storicamente sempre 'sofferto' nelle elezioni meta' mandato- era successo anche ai democratici di Barack Obama nel 2010 - i risultati potrebbe rimodellare il panorama politico per anni, anche in vista della campagna presidenziale 2020. È l'unico vero voto nazionale di oggi, ma occhio: i voti degli americani non si traducono immediatamente in seggi. Seggi aperti già in 37 stati Usa e nel District of Columbia dove si trova la capitale federale Washington. Inoltre i Democratici devono difendere molti più seggi dei Repubblicani.

In Florida si votava non soltanto per il seggio al Senato e per il nuovo governatore, ma anche per alcune leggi e una in particolare, l'Emendamento quattro, è passata.

La democratica Letitia James batte il repubblicano Keith Wofford e diventa la prima donna afroamericana procuratore generale di New York.

In diverse zone del paese, si è allungata l'apertura dei seggi per problemi tecnici.

La relazioni extraconiugale con un'attrice porno che ha cercato di coprire mentendo, l'inchiesta per la collusione della sua campagna elettorale con il governo russo, l'enorme dossier sulle sue tasse uscito di recente, la nomina molto controversa del giudice Brett Kavanaugh alla Corte suprema e gli aneddoti incredibili su quanto è disfunzionale la sua Casa Bianca (quella in cui i collaboratori gli rubano i documenti dalla scrivania in modo che lui non li firmi e non apra crisi internazionali) non hanno effetto.

La democratica progressista Alexandra Ocasio-Cortez è stata eletta nel suo distretto per la Camera nello stato di New York e con i suoi 29 anni diventa il più giovane membro del Congresso della storia americana. L'elezione ha messo a nudo le difficolta' dei repubblicani in alcuni distretti in Florida, Denver e Virginia. Candidata con un programma basato sulla promessa di assistenza sanitaria, riforme del lavoro e della legge sull'immigrazione, ispirato a quello del'ex candidato alla Casa Bianca Bernie Sanders, il senatore del Vermont che ieri ha vinto un nuovo mandato, la giovane di origine portoricana è diventata il volto simbolo dell'onda blu progressista che ha conquistato la Camera. Ex sindaco di San Francisco, a lungo vice governatore della California, Newsom promette di inasprire la guerra a Donald Trump su tutti i fronti.

La democratica Debbie Wasserman Schultz, l'ex presidente del partito democratico accusata di aver favorito Hillary Clinton su Bernie Sanders alle elezioni del 2016, ha vinto in Florida confermando il suo posto alla Camera. E' la proiezione della Cnn.

L'Illinois cambia colore e passa dai repubblicani a un governatore democratico, J.B Pritzker. Il senatore repubblicano ultraconservatore Ted Cruz si e' aggiudicato la rielezione nello Stato della stella solitaria battendo di misura il democratico Beto O'Rourke. Cruz ha ostentato ottimismo anche quando le proiezioni davano il rivale in vantaggio. Resta saldamente in mano ai repubblicani anche il controllo dello Stato con Greg Abbott confermato governatore per il secondo mandato. I democratici hanno vinto come ci si aspettava facessero, l'America non ripudia Trump.

Correlati:

Commenti


Altre notizie