L'iconica Citroen 2 CV ispirazione per la special Charleston

Citroën South Garage Charleston la special finalmente completa

Per celebrare i 70 anni dell'iconica Citroen 2CV, South Garage ha preparato una special, Charleston, il cui debutto è previsto allo stand di Moto.it ad Eicma, in programma la prossima settimana. L'obiettivo era dare alla moto un imprinting stilistico che richiamasse immediatamente le linee della 2CV, ma senza effettuare interventi invasivi su telaio, ciclistica e motore della moto originale.

Come la maggior parte delle serie speciali, anche la Charleston fu ideata e proposta da Serge Gevin, un decoratore, arredatore e pittore che lavorava con Bob Delpire, il pubblicitario che rivoluzionò l'immagine di Citroën dalla seconda metà degli anni '50. Poi quando dopo la presentazione del 1980 e il lancio commerciale del 1981, la Charleston divenne la serie speciale 2CV più venduta di sempre.

Insomma, per essere una 2CV Charleston gli mancano solo due ruote in più. Si chiama Charleston e celebra appunto la 2CV Charleston che l'ha ispirata come forme, stile, colori.

Tra tutte le serie speciali, sicuramente la Charleston è quella più conosciuta e di maggiore successo. Il suo successo fu così travolgente da prolungare la vita della 2CV fino al 1990: l'ultimo esemplare a uscire dalla linea produtttiva Citroën di Mangualde il 27 luglio 1990 fu proprio una 2CV Charleston. Come le altre parti della carrozzeria della moto, il serbatoio è stato accuratamente carteggiato, filettato ed infine verniciato nei colori originali della 2CV Charleston per un effetto elegante e brillante.

Tantissimi i dettagli, realizzati rigorosamente a mano, che richiamano la "musa ispiratrice", a cominciare dai parafanghi arrotondati (verniciati e riaccoppiati al corpo centrale della moto), passando per la calandra con il logo del Double Chevron (a proposito, sapevate che le due V sovrapposte rappresentano uno speciale e innovativo ingranaggio a doppia cuspide prodotto nelle officine Citroën di Parigi dall'inizio del '900?), il singolo faro con vetro giallo e il portapacchi cromato. Gli scarichi con la loro forma a bottiglia s'integrano perfettamente nelle linee arrotondate della livrea. Il sedile in pelle richiama gli inserti nel serbatoio.

La 2CV Charleston, oltre alla tradizionale carrozzeria bicolore giallo-nera, era stata proposta anche con un'altra nuance in abbinamento al nero, Rouge Delage, un bordeaux il cui nome richiama le vetture di lusso assai diffuse nella Francia degli anni Trenta. L " intera lavorazione artigianale è stata eseguita a mano.

I richiami alla 2CV Charleston sono evidenti anche sul frontale della moto, con una vistosa griglia centrale in lamiera bordata con stecche lucidate e poi saldate che richiama al centro il motivo del Double Chevron.

Correlati:

Commenti


Altre notizie