Serie A, il Milan batte il Genoa nel recupero (2-1)

Serie A Milan Genoa

Non abbiamo fatto nulla, abbiamo aggiustato la classifica, ora dobbiamo giocare da squadra perché ancora a tratti non lo facciamo. Abbiamo commesso errori sulla nostra ripartenza e siamo andati un po' nel pallone. In pieno recupero ci vuole un errore di Radu, fino a quel momento migliore in campo, per spianare la strada al 2-1 di Romagnoli, che regala l'aggancio alla Lazio al quarto posto. Sappiamo che è difficile, ma per tutte le chiacchiere che ci sono state, per tutto quello che abbiamo passato, è un qualcosa di importante. "Nel finale potevamo fare gol con Lazovic, ma se alziamo il livello fisico secondo me si soffre di meno".

"Come vivo le chiacchiere?" Sono contento per la classifica, ma si può e si deve fare meglio. Le critiche? Posso piacere e non piacere, non sarò né il primo né l'ultimo che ha dei momenti di difficoltà. Abbiamo avuto paura e ci sta, dobbiamo migliorare. Caldara e Biglia si sono infortunati. Stasera abbiamo preso un gol incredibile, e ne approfitto per fare i complimenti a Donnarumma: "si parla tanto di lui quando sbaglia, stavolta dobbiamo ringraziarlo per non essere passati in svantaggio" ha proseguito Gattuso. Insomma, dall'inferno al paradiso della Champions: Gattuso, che giovedì scorso sembrava destinato all'esonero, adesso è in linea con gli obiettivi societari. I fischi di San Siro si sono allora abbattuti su Tiémoué Bakayoko, la cui esperienza in rossonero è destinata a concludersi a gennaio in anticipo rispetto ai tempi previsti del prestito dal Chelsea, e che sembra il classico giocatore al posto sbagliato al momento sbagliato.

Correlati:

Commenti


Altre notizie