Bimbo morto meningite, indagati 5 medici

Sequestrate le cartelle cliniche avviata la profilassi

Ma per la morte di un bambino di due anni nell'agro nocerino-sarnese la Procura ha iscritto nel registro degli indagati cinque medici in servizio negli ospedali di Sarno e di Nocera Inferiore. Si tratta di un atto dovuto. Il fascicolo d'inchiesta è stato aperto dal pm Anna Chiara Fasano, dopo la denuncia presentata dai genitori del piccolo, deceduto per una sospetta meningite fulminante. Distrutti dal dolore, Luca Benisatto e Laura Calvello vogliono sapere la verità su cosa sia successo tra l'arrivo del proprio figlio in ospedale fino, poi, al suo decesso, avvenuto nella giornata di martedì mattina.

Questa mattina la situazione è precipitata con problemi respiratori: il bimbo è arivato all'ospedale di Sarno, il Martiri del Villa Malta, in gravissime condizioni e ogni manovra per tentare di rianimarlo è risultata purtroppo vana. Questi era arrivato in condizioni complicate al pronto soccorso ieri sera attorno alle 20.40, come racconta Il Mattino nella sua versione online, con i medici che avevano chiesto la consulenza del pediatra impegnato in sala parto. I genitori, quindi, si erano recati all'Umberto I di Nocera Inferiore, facendo rientro a casa dopo gli accertamenti. Sequestrate le cartelle cliniche degli ospedali di Sarno e di Nocera Inferiore, la salma del piccolo Nello si trova presso l'obitorio dell'ospedale di Sarno, in attesa che venga effettuata l'autopsia per accertare le cause del decesso. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della stazione di Sarno.

Correlati:

Commenti


Altre notizie