Pittsburgh, un uomo spara nella sinagoga: "Almeno quattro vittime"

L'uomo era armato fino ai denti. Lo riferisce l'emittente radio Dkda, segnalando che il numero delle vittime potrebbero essere più alto. L'assalitore, un 46enne bianco di corporatura robusta che è stato arrestato, ha esploso colpi anche contro gli agenti intervenuti dopo l'allarme lanciato intorno alle dieci di questa mattina (le 16 in Italia). È stato fermato ed ora è trattenuto dalla polizia.

L'uomo che ha aperto il fuoco nella sinagoga di Pittsburgh avrebbe urlato entrando "tutti gli ebrei devono morire".

Il quartiere è chiuso, e gli abitanti sono stati invitati a restare in casa, chiudendo porte e finestre. La sinagoga era piena di fedeli per il servizio religioso del sabato. Le forze dell'ordine hanno riferito di aver ricevuto molte richieste di aiuto da persone barricate all'interno.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha scritto su Twitter un messaggio sulla sparatoria dicendo che sta seguendo le notizie e invitando le persone che si trovano nell'area della sparatoria a rimanere al sicuro.

Correlati:

Commenti


Altre notizie