Pacchi bomba contro i big della politica: cosa sta succedendo negli Usa?

Pacchi bomba Usa, arrestato un uomo. Trump attacca:

La polizia ha arrestato un uomo nell'ambito delle indagini sui pacchi bomba sospetti in Usa. Molti dei pacchi sono stati spediti da un ufficio postale della Florida.

L'arrestato è un uomo bianco di nome Cesar Sayoc, ha 56 anni, vive nella cittadina di Adventura (Florida), ha legami con New York e avrebbe precedenti penali. È stato fermato dagli agenti dell'Fbi a Plantation, in Florida, dove è stato sequestrato anche il suo van. Questa la prima ricostruzione dei media Usa.

Foto di Trump sul furgone - Sui finestrini del furgone sequestrato figurano diverse immagini del presidente Donald Trump. "Non consentiremo la violenza politica negli Usa, siamo impegnati a fermarla", ha poi assicurato. La città, sviluppata sul tema di Mille e una notte con un revival di architettura moresca (il più grande in Occidente) che ha fatto da sfondo a vari film (Living Dreams, Texas Justice, Bad Boys II e 2 Fast 2 Furious), ha un aeroporto che nel 1950 diventò il sito della più grande operazione della Cia, Pbsuccess, legata al colpo di Stato in Guatemala nel 1954.

Intanto i media Usa riferiscono che un esame ai raggi X del pacco sospetto trovato nell'ufficio postale di New York, indirizzato all'ex capo degli 007 James Clapper presso gli uffici newyorchesi della Cnn, ha rivelato un oggetto che sembra un tubo bomba, come quelli trovati nei altri pacchi. "I repubblicani stanno andando molto bene nel voto anticipato e nei sondaggi, e ora succede "questa cosa della bomba" e la tendenza favorevole frena fortemente". Ma rimane un mistero: l'assenza del 'postmark', il contrassegno che indica quando e da dove è stato spedito. "È un momento difficile - ha commentato Hillary Clinton - un momento di profonde divisioni e dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere per unire il nostro Paese. Repubblicani, uscite di casa e votate!", ha scritto. Lo scalo servì anche come postazione di ascolto di L'Avana sino alla crisi dei missili di Cuba del 1962. In seguito anche Joe Biden e Robert De Niro avevano ricevuto pacchi sospetti.

Correlati:

Commenti


Altre notizie