Napoli: muore dottoressa all’ospedale San Paolo. Escluso contagio di tubercolosi

Napoli torna l'incubo tubercolosi morta dottoressa dell'ospedale San Paolo

All'ospedale Cotugno è deceduta questa notte una dottoressa 60enne del pronto soccorso dell'ospedale San Paolo di Fuorigrotta, dopo aver lottato per un anno contro la terribile malattia. Lo afferma Susanna Esposito, Presidente dell'Associazione mondiale per le malattie infettive e i disordini immunologici (WAidid) e ordinario di Pediatria all'Università degli Studi di Perugia. Rispetto a un possibile secondo caso di tubercolosi che avrebbe interessato un altro medico del San Paolo, Forlenza comunica che "sono in corso accertamenti". Dalle prime notizie che mi ha fornito il direttore sanitario dell'ospedale Vito Rago la situazione sarebbe sotto controllo e senza rischi di contagio. "Al momento c'è solo un sospetto".

Il direttore generale della Asl Napoli 1 Centro, Mario Forlenza, in merito a quanto accaduto informa di aver istituito una commissione d'indagine "per la verifica del caso" e di aver chiesto al direttore del nosocomio una relazione. Inevitabilmente nella città campana si è diffuso il terrore ma Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e componente della Commissione Sanità, è intervenuto sull'argomento precisando che non esiste una situazione di emergenza e che non c'è alcun rischio di contagio. Ha poi aggiunto che stando a quanto gli è stato riferito la positività dell'altro medico nemmeno preoccupa perché questo parametro non vuol dire per forza aver contratto la malattia con il corpo in grado di sviluppare anticorpi per combatterla. "La struttura di prevenzione ha fatto scattare subito le misure necessarie". Nonostante questo sono state avviate le procedure per garantire che non ci siano rischi o altre persone coinvolte.

Correlati:

Commenti


Altre notizie