La Cina sta per lanciare in orbita una luna artificiale

Cina pazza idea una luna artificiale per illuminare una metropoli

Non si tratta di avere qualche notte romantica in più: "la luna artificiale sarà otto volte più brillante di quella vera e restando sempre accesa consentirà un significativo risparmio sulla bolletta dell'illuminazione delle strade, che in un agglomerato urbano di 15 milioni di abitanti deve essere piuttosto salata". La luce riflessa dal satellite resterebbe tuttavia assi lattiginosa, niche a che vedere con quella solare, insomma.

Ha aggiunto anche che i test dell'illuminazione sono iniziati anni fa ed ora sono pronti.

Un satellite artificiale con forte capacità riflettente, in modo da riflettere la luce del Sole sulla metropoli di Chengdu e sostituire interamente il sistema di illuminazione pubblica. Ma questa volta non è un film, ma un progetto concreto che potrebbe portare al lancio di una Luna artificiale in Cina entro il 2020. Gli ideatori hanno rilasciato pochi dettagli sul progetto ma hanno tratto ispirazione da un artista francese che immaginava una collana di specchi appesa sulla Terra.

La luna artificiale di Chengdu è stata accolta dalle critiche di scettici e di cittadini preoccupati che luce possa avere effetti negativi sugli animali e sull'osservazione astronomica, sottolinea People's Daily.

Correlati:

Commenti


Altre notizie