Milano, concerto U2: Salvini è come il diavolo?

Attendere un istante stiamo caricando il video

In occasione del concerto degli U2 a Milano, il frontman del gruppo Bono ha vestito i panni di un Matteo Salvini dalle sembianze sataniche affermando: "Sono così triste stasera, mi manca il mio compagno Benito Mussolini".

Già Famiglia Cristiana con Matteo Salvini non era stata tenera, con un titolo che fece discutere: "Vade retro Salvini". e la copertina del numero di Famiglia Cristiana a lui dedicata. "La mia gente sta arrivando in Europa" con questa velata critica MacPhisto ha esordito, arrivando anche a parlare di Viktor Orbán, Primo Ministro Ungherese e indirettamente di Marine Le Pen, leader del partito populista francese Front National. Il leader della band irlandese la sera del 16 ottobre dal palco del Mediolanum Forum di Milano ha interpretato un personaggio satanico ribattezzato MacPhisto. "Quando sembra che stai risolvendo un problema è come se tu lo stessi risolvendo", ha aggiunto la rockstar, che poi ha concluso il siparietto dicendo: "Ricordatevi, hanno tanti nomi ma hanno sempre la stessa faccia, la mia", con riferimento al proprio volto mascherato da diavolo.

Da sempre il cantante della band irlandese esprime attivamente il suo interesse per la situazione politica internazionale, oltre che a quello per sensibilizzare l'opinione pubblica su argomenti delicati come l'AIDS e la questione economica africana. Qualche mese fa, aveva chiesto all'Italia di essere più tollerante: "Credo nella vostra compassione. Sull'immigrazione vi abbiamo lasciati soli".

Nel 2015, il cantante aveva proposto di eliminare la parola "migrante" e di utilizzare solo il termine "rifugiato".

Correlati:

Commenti


Altre notizie