WhatsApp: risolto il rischio hacker per il bug delle videochiamate

WhatsApp, scoperta falla sicurezza nelle videochiamate

Questo è quello che sostiene una studiosa del Google Project Zero, il team formato all'interno dell'azienda statunitense, che si occupa di individuare vulnerabilità nei sistemi delle applicazioni più frequenti e utilizzate. Un problema che poteva avvenire quando qualcuno faceva una videochiamata l'hacker poteva prendere entrare dentro l'applicazione e bloccare non solo Whatsapp ma l'intero telefonino.

Gli hacker potrebbero arrivare a leggere le chat private di WhatsApp.

La prima brutta notizia inerente WhatsApp è stata comunicata dall'ente israeliano per la sicurezza informatica, e rilanciata urbi et orbi da portali quali Nakedsecurity e ZDNet: nell'allarme, si farebbe riferimento ad una falla nella procedura di autenticazione dell'app che chiama in causa la segreteria telefonica VoiceMail offerta dagli operatori telefonici mobili.

Per comprovare l'esistenza della vulnerabilità Silvanovich ha pubblicato un codice cosiddetto "proof-of-concept" completo di istruzioni per riprodurre l'attacco. Il problema, però, rischia di persistere per i possessori di smartphone più datati, che dopo una certa versione non consentono ulteriori aggiornamenti di WhatsApp.

Anche WhatsApp ha commentato: "WhatsApp si prende cura in maniera profonda della sicurezza dei propri utenti". Ci confrontiamo continuamente con i ricercatori di sicurezza di tutto il mondo per assicurarci che l'app rimanga sicura e affidabile. "Abbiamo prontamente fornito un fix all'ultima versione per risolvere questo problema".

Correlati:

Commenti


Altre notizie