Arrivabene: "Mondiale? Mission impossible"

Ferrari Formula Uno formula 1 Maurizio Arrivabene Sicilia Sport

Nonostante i diversi errori che hanno caratterizzato le ultime prestazioni del pilota tedesco, la Ferrari continua ad avere una fiducia cieca nei suoi confronti.

Intervenuto a Trento durante il "Festival dello Sport", Maurizio Arrivabene si è soffermato sul rapporto creatosi negli anni con Sebastian Vettel, azzardando un affettuoso paragone con Michael Schumacher. Da piccolo papà Norbert lo portava in Italia e poi passavano sempre da Maranello per respirare l'aria della Ferrari.

Anche quest'anno l'obiettivo mondiale è praticamente sfumato, ma in ottica futura Arrivabene è convinto che il tedesco riuscirà a portare il Cavallino sul tetto del mondo: "Sono sicuro che prima o poi Sebastian Vettel vincerà un mondiale con la Ferrari!" - ha affermato il manager bresciano.

"Il Mondiale è mission impossible ma non è finita". Sarebbe bello che la gente venisse a vedere come lavoriamo, a partire dalle cose concrete: vedendo un albero motore di una Formula 1 fatto interamente in casa Ferrari, è evidente la passione di chi ci lavora, sembrano delle opere d'arte. Con la coda dell'occhio mi accorgo che si è mossa una tenda nell'ufficio di Ferrari. "Quando un Gran Premio non funziona penso per primo a quelle persone". "Lui e il team devono ritrovare tranquillità".

Correlati:

Commenti


Altre notizie