Fitch: Carige rischia il fallimento. Cosa sta succedendo

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

Crollano a Piazza Affari i titoli Carige in seguito al declassamento da parte di Fitch: per la banca genovese il rischio fallimento diventa concreto.

Una possibilità concreta quella del default, della quale gli esperti dell'agenzia hanno discusso tagliando contemporaneamente il rating dell'istituto ligure.

Ancora una volta le azioni Banca Carige verranno attentamente monitorate in Borsa, soprattutto dopo i nuovi minimi storici toccati nella sessione di ieri, mercoledì 10 ottobre, quando il titolo si è riportato su quota €0,0049.

Fitch ha declassato il rating di Banca Carige a CCC+ con outlook negativo.

A questo si aggiungano, come già accennato, le incertezze su un management i cui continui cambiamenti hanno trasformato in un punto interrogativo anche le tempistiche per l'attuazione delle strategie future che dovrebbero garantire anche il ritorno della profittabilità. L'abbassamento del giudizio sul merito del credito dell'istituto genovese riflette l'idea di Fitch che "il fallimento della banca sia una reale possibilità dal momento che sarà una sfida per l'istituto rafforzare il capitale, il che potrebbe alla fine portare a un intervento del regolatore". Non solo, ma allo stato attuale la banca non risponde ai requisiti di Pillar 2 sul profilo patrimoniale ed è difficile che possa riuscire a soddisfarli vista la situazione.

Così la risposta a stretto giro della banca.

Dopo aver sottolineato le ipotesi di fallimento di Carige, l'agenza di rating ha fatto notare come nonostante le iniziali dichiarazioni a supporto dell'istituto, Malacalza Investimenti (primo azionista) non abbia mai confermato il definitivo e ufficiale impegno a sottoscrivere l'intero prestito obbligazionario Tier2.

Correlati:

Commenti


Altre notizie