Banksy e l'opera distrutta all'asta: sui social posta il retroscena - Multimedia, Cultura

Emula Banksy e distrugge “Girl with balloon”: ma la copia rara dell’opera adesso vale zero

E' lui stesso, forse, a smascherarsi durante l'asta di Sotheby's nella quale una sua opera si autodistrugge dopo essere stata battuta.

A far propendere per questa ipotesi è anche il fatto che, sulla sua pagina Instagram, Banksy ha condiviso una foto del dipinto con il commento: "Vai, vai... andato". Ma gli esperti d'arte di Sotheby's stanno discutendo sul fatto che Girl with Balloon ora potrebbe valere ancora di più, vista l'attenzione attirata dall'autodistruzione.

Il quadro di Banksy "Girl With Balloon", una delle sue opere più importanti, era stata appena battuto per 1,04 milioni di sterline (circa 1,18 milioni di euro), quando la tela, davanti agli occhi sbigottiti dei presenti, è scivolata dalla cornice.

Peccato che la casa d'aste, contattata dall'uomo, ha spiegato che ora la sua copia vale solo una sterlina, e non più le 40mila da lui pagate.

L'artista Banksy non smette di soprendere il suo pubblico. Era stato acquistato dal venditore direttamente dall'artista nel 2006. Delle 25 versioni esistenti della "Bambina" soltanto quella andata all'asta venerdì aveva il "tritacarta" nascosto nella cornice?

Poco dopo che il martelletto ha sancito la transazione, la tela si è improvvisamente sfilata dalla cornice ed è passata attraverso un trituratore installato nel telaio. Tentativo apparentemente poco riuscito, dato che le sue opere hanno un mercato e che le loro quotazioni sono consistenti. La grandezza di Bansky, secondo il critico, sta nella sua capacità inventiva di proporre una cosa che mai ci si immaginerebbe.

"Sembra che siamo appena stati Banksy-zzati", ha commentato il direttore di Sotheby's Alex Branczik.

Correlati:

Commenti


Altre notizie