Gp Giappone, Raikkonen: 'Meteo avrà un ruolo fondamentale'

F1 Gp Giappone libere 1 Hamilton domina

Queste le parole di Max Verstappen: "Dopo la penalità e l'incidente con Seb, sono davvero felice di andarmene da Suzuka con un podio". Al via partenza sprint di Vettel che prima si libera delle due Toro Rosso di Hartley e Gasly, poi, approfitta del contatto tra Verstappen e Raikkonen per conquistare la quinta posizione alle spalle della coppia Mercedes e Red Bull. Ma la fortuna ancora una volta non è dalla parte di Vettel. L'occasione era ghiotta per Verstappen, che intanto ne approfittava per avvicinarsi a Bottas e molto presto i due entravano in battaglia: i doppiati aiutavano leggermente il finlandese, ma il pilota della Red Bull dava la colpa al suo motore, gridando ai box: "è incredibile di quanto sia lento questo motore!" .

Oggi diretta su SkyF1 a partire dalle 7,10 per la gara.

HAMILTOM Soddisfatto Lewis Hamilton della pole position nel Gran Premio del Giappone.

"È stato un bel risultato, siamo riusciti a centrare la pole all'ultimo giro". La Q3 l'abbiamo interpretata al meglio anche se era difficile. Il pilota di Mercedes, già campione in carica, grazie anche al prezioso aiuto del compagno di squadra Bottas, e alle vincenti strategie della scuderia dalle frecce d'argento, ha oramai annientato le residue velleità della Ferrari e di Sebastian Vettel in particolare, ponendo un'ipoteca che pesa come un macigno sul trofeo iridato. "Non è stata facile, devi calcolare bene tutto, anche quando scendere in pista e gestire le curve più insidiose".

Se il Giappone poteva essere un'ultimissima spiaggia per Sebastian Vettel, il sesto posto finale, al termine di una prestazione da incubo, equivale ad una resa delle armi. "Non ricordo quando ho gareggiato qui le prime volte, ma di certo i tempi vincenti di Schumacher sono tra i miei primi ricordi - ha sottolineato il tedesco della Ferrari -. Poi dopo 6 minuti è tornata la pioggia, se fosse arrivata 5 minuti prima sarebbe stata una storia diversa, noi saremmo stati eroi con idee geniali, invece sembriamo degli idioti". "Non so se domani pioverà o meno, vediamo cosa ci portano le nuvole".

Troppo forte la Mercedes, troppa consapevolezza per Hamilton, a differenza di una Ferrari che, partita molto bene in questo mondiale di Formula 1, strada facendo si è dissolta come neve al sole.

Correlati:

Commenti


Altre notizie