Salmonella: salsicce ritirate dal commercio per pericolo contaminazione

Barrette proteiche a marchio +Watt richiamate per Salmonella

Anche lotti Barrette proteiche Protein+ White 31% a marchio +Watt e le salsicce sono state prodotte dall'azienda Macelleria Partenzi di Partenzi Francesco, in provincia di Spoleto sono state ritirate per lo stesso motivo.

Salmonella in agguato sul mercato italiano, con rischio di contaminazione microbiologica per il ceppo spp. Le salsicce sono state prodotte da una macelleria in uno stabilimento di Spoleto, Perugia.

Il 3 ottobre, il Ministero della Salute ha pubblicato nella sezione "Avvisi di sicurezza" del proprio sito il richiamo a un lotto di croissant a lievitazione naturale con crema al latte Bauli. Il lotto contaminato è il numero 29/2018, TMC (Termine Minimo di Conservazione) 15/10/2018.

A diffondere la notizia è stato, con una nota, lo "Sportello dei Diritti", che raccomanda a coloro che hanno acquistato il prodotto medesimo lotto di appartenenza, di non consumarlo.

L'allerta che ha interessato le salsicce stagionate sfuse Partenzi è la seconda in pochi giorni a essere motivata dal rischio salmonella per i consumatori; in questa stessa settimana il Ministero della Salute ha disposto il ritiro del lotto di croissant Bauli numero LA8312BR. Le barrette richiamate sono quelle al gusto crema e limone, vendute in confezioni da 40 grammi, con numero di lotto 770317 e scadenza dell'01/2019.

Le brioches richiamate per rischio microbiologico sono state prodotte da Bauli Spa nello stabilimento di via Verdi 31, a Castel D'Azzano, in provincia di Verona.

Non consumare il prodotto e riportarlo presso il punto vendita. Le confezioni interessate riportano la data di scadenza 30 novembre 2018 e un peso complessivo di 300 grammi.

Correlati:

Commenti


Altre notizie