Lo spread poco sotto 300 Confindustria: "Crescita in calo"

Spread Btp-Bund oggi, giovedì 4 ottobre 2018, in tempo reale: borse europee in negativo, differenziale in rialzo

Il rendimento dei Btp decennali è al 3.30%. In crescita di 1 punto base lo yield del Bund tedesco che si pone allo 0,45 per cento.

Chiude in deciso calo lo spread tra Btp e Bund, toccando la soglia dei 283 punti base, rispetto ai 303 della chiusura di ieri. In merito all'apertura del governo italiano a una traiettoria decrescente del *deficit/Pil *nei prossimi 3 anni, dal 2,4% del 2019 al 2,0% nel 2021, il commissario agli Affari Economici UE *Pierre Moscovici *ha affermato che la revisione della traiettoria pluriennale sul deficit "è un buon segnale". Il rendimento del titolo italiano a 10 anni si era in rialzato al 3,42%. Le vendite di questi giorni sono state particolarmente violente.

Nel 2011 Silvio Berlusconi fu "costretto" a lasciare il Governo dinnanzi allo spauracchio Default, alimentato da numeri da record: lo spread BTp-Bund aveva raggiunto in quei giorni la quota record di 576, con numeri da record anche per i BoT a 6 mesi (collocati dal Tesoro con un rendimento del 6,4%) e per i BTp (al 7,47%). Alla domanda su Radio anch'io di cambiare passo se lo spread arriva a 400, il vicepremier leghista risponde: "No, no, questa è una Manovra che punta a far ripartire il lavoro". Dopo l'intervento del ministro dell'Economia, Giovanni Tria, al seminario del Centro studi di Confindustria e il miglioramento dello spread poco sopra quota 290, in Borsa a Milano si sono rafforzati gli acquisti con Leonardo e Mediaset che salgono ampiamente sopra i due punti percentuali.

Correlati:

Commenti


Altre notizie