Di Maio: "Ci sarà un terremoto politico nell’Ue. E questo ci aiuterà"

Il vicepremier Luigi Di Maio

Alta tensione tra Italia e Unione Europea. Stessa linea dal leader della Lega: "L'Ue dei banchieri sarà licenziata tra sei mesi", attacca.

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico ha affermato che su questa manovra "non esiste nessun piano B", non dicendosi sorpreso che questa manovra non piaccia alla Commissione europea.

Di Maio: media e Ue vogliono farci cadere.

"Il sistema mediatico e il sistema europeo", sostiene Di Maio, "ormai hanno deciso che questo governo deve cadere il prima possibile. Ma più fanno così, più ci compattano".

In seguito il vicepremier ha proseguito illustrando i prossimi passi che spetteranno alla squadra di governo giallo-verde: "Ci saranno norme per l'export e per il made in Italy e ci saranno provvedimenti che riguardano la sburocratizzazione, perché se da una parte aiutiamo le persone ad andare in pensione, a trovare lavoro e ad avere meno tasse soprattutto per le partite iva e le pmi. dall'altra il miglior modo per rilanciare le imprese e dare un aiuto ai nostri imprenditori è lasciarli in pace". "Sta per accadere in Europa quello che è accaduto il 4 marzo in Italia: quelli che credevano di stare tutta la vita" al governo "avranno una brutta sorpresa. Si vedrà con le elezioni europee e questo ci aiuterà".

Il nodo delle alleanze.

Di Maio ha aperto a un dialogo con Bruxelles se non ci sono "pregiudizi" verso l'esecutivo italiano che, ha sottolineato, ha scelto di fare "un po' di deficit" per la crescita e non per soddisfare clientele.

Correlati:

Commenti


Altre notizie