Canada: chirurgo opera l'orsetto del suo paziente di 8 anni

Un chirurgo ha operato l’orsetto del suo paziente di 8 anni “Potevo rifiutare?”

Tra like e retweet, le immagini hanno ricevuto oltre 40mila reazioni e in poco tempo hanno fatto il giro dei media canadesi e internazionali.

Il chirurgo Daniel McNeely specializzato in ambito pediatrico all'IWK Health Centre di Halifax, probabilmente non si è mai trovato dinanzi a una richiesta simile.

Prima di essere operato ha chiesto al chirurgo di operare anche il suo orsetto.

A Little Baby, questo il nome dell'orsetto che accompagna Jackson sin dalla nascita, è stato diagnosticato uno strappo in corrispondenza dell'ascella, che è stato ricucito subito dopo che l'operazione del bambino era stata conclusa, 'assicurandosi' che il peluche avesse ossigeno con una maschera e monitorando gli organi vitali.

Entrambi gli interventi sono riusciti perfettamente, pertanto i due inseparabili amici potranno passare insieme anche il periodo di convalescenza. Nella foto pubblicata da Twitter dallo stesso chirurgo, lo si vede con mascherina e guanti intento all'intervento sull'orsetto posto sul tavolo operatorio.

La famiglia del piccolo Jackson ha espresso il proprio ringraziamento al chirurgo, che ha dimostrato un grande senso di umanità.

"Potevo dire di no a un bambino di 8 anni?"

L'idrocefalo di per sè non può considerarsi una patologia, in quanto è la spia di un altro problema cerebrale. Molteplici sono le cause che possono determinarlo: si va dalle malformazioni congenite, ad esempio stenosi dell'acquedotto di Silvo, spina bifida, alle infezioni contratte in utero e ai tumori cerebrali che ostacolano o impediscono la circolazione liquorale. In condizioni fisiologiche il liquor cerebrale è molto simile alla parte liquida del sangue. Nel bambino che ha superato l'anno di vita, l'idrocefalo si manifesta con sintomi quali vomito ripetuto, cefalea, disturbi alla vista, tendenza al sopore, in taluni casi crisi epilettiche. Si ricorre all'intervento chirurgico nei casi di idrocefalo ostruttivo determinato da una lesione che ostacola la circolazione liquorale.

Correlati:

Commenti


Altre notizie