Trapianto del viso: problemi di rigetto per la paziente

Primo trapianto di faccia in Italia/ Roma, ultime notizie: 49enne ha ricevuto volto da una 21enne

In pratica un lempo di pelle che è stato trapiantato sul volto della donna ha avuto problemi al microcircolo. Secondo Bohdan Pomahac, il chirurgo che ha effettuato il primo intervento di questo tipo negli Usa, questo evento avverso si verifica nel 90% dei pazienti entro un anno dall'operazione, e anche se in molti casi si risolve con i farmaci che sopprimono in parte il sistema immunitario esiste una percentuale di pazienti che invece deve rinunciare alla nuova faccia, e prepararsi ad un nuovo trapianto. Il Centro nazionale trapianti ha comunicato che la ricevente soffre di neurofibromatosi di tipo I, una malattia genetica che attacca la pelle, gli occhi e le cellule nervose.

Sono circa cinquanta i trapianti di faccia effettuati in tutto il mondo. La maggior parte di queste operazioni è stata eseguita in Francia.

L'intervento rientra in un protocollo sperimentale, autorizzato dal Cnt dopo l'acquisizione del parere positivo del Consiglio superiore di sanità. Le équipe per il prelievo del tessuto facciale da donatore deceduto e per il successivo trapianto sono dirette dal professor Fabio Santanelli di Pompeo, responsabile dell'Unità operativa di Chirurgia plastica del Sant'Andrea, e dal dottor Benedetto Longo, della stessa unità operativa. In questo caso è come se i 'rubinetti' che portano il sangue al lembo fossero rotti: "l'incubo dei microchirurghi, qualcosa di molto diverso dal rigetto", spiega Lanzetta.

A questa prima fase segue "l'operazione di trapianto" vera e propria, "realizzata anche grazie alla collaborazione di una équipe specialistica di Zurigo". In poche ore è completamente cambiata la situazione all'ospedale Sant' Andrea di Roma, teatro del primo trapianto di faccia tentato in Italia. L'esito dell'intervento chirurgico doveva essere commentato in una conferenza stampa dedicata sia dal ministro della Salute Giulia Grillo, sia dal governatore della regione Lazio Nicola Zingaretti.

Correlati:

Commenti


Altre notizie